Google

 


In questo blog (www.maury.it/blog)

Nel mio sito (www.maury.it)

In tutto il web


lunedì 25 ottobre 2010

LinuxDay 2010 a Teramo

Anche quest'anno con il Teramo Linux Users Group abbiamo aderito al LinuxDay, giornata nazionale di Linux e del software libero indetta dall'Italian Linux Society e realizzata localmente in decine di città italiane dai vari LUG.


Noi del LUG di Teramo sabato abbiamo organizzato e dato vita ad una serie di talk ed interventi presso l'Istituto Tecnico Commerciale per Programmatori "Blaise Pascal" di Teramo.

Le varie conferenze, rivolte agli studenti e mantenute ad un livello divulgativo o poco più, hanno spaziato dagli argomenti di base, quale i concetti su cui si fonda il software libero o su come si installa Ubuntu con dimostrazione dal vivo, ad argomenti più pratici e moderni quali l'installazione di Wordpress per creare un blog personale o la navigazione avanzata tramite Mozilla Firefox. Sono state mostrate, inoltre, diverse funzioni di Ubuntu e del desktop Gnome.

Il programma completo è on-line alla pagina ufficiale: http://www.telug.it/linuxday-2010.


Io personalmente ho tenuto, come ogni anno, l'intervento di apertura in versione ridottissima (circa 5/10 minuti), spiegando com'è nato il concetto di free-software, come si è sviluppato successivamente, fino ad arrivare al sistema operativo Linux e su quali libertà (non gratuiticità come erroneamente si pensa) si fonda.

Le slide:



Clickando qui è possibile visionare anche la versione integrale della presentazione presentata in eventi precedenti.

Qui sotto, invece, la trascrizione completa dell'intervento (versione integrale).



Ed ecco la ripresa video:




Oltre a questa presentazione ho fatto vedere ai ragazzi i due corti prodotti dalla Blender Fondation "Big Buck Bunny" e "Sintel", quest'ultimo uscito meno di un mese fa.

I due corti sono, infatti, adattissimi a mostrare dove si può arrivare con determinate competenze ben affermate e con l'utilizzo del solo software libero. Per realizzarli sono stati, infatti, utilizzati esclusivamente Blender, Gimp, Inkscape ed il linguaggio di programmazione Python con il quale si possono programmare funzioni aggiuntive di Blender. Il tutto su computer sotto distribuzione Linux Ubuntu.

Naturalmente faccio avere anche a voi il piacere di goderveli:

 
Big Buck Bunny from Blender Foundation on Vimeo.





Allora, che ne dite? Altine le potenzialità, vero?


Eccoci qui, i ragazzi del TeLUG che hanno dato vita all'evento.


Ecco, invece, l'intero album fotografico.




Bene, non ci resta che salutarci anche quest'anno: all'anno prossimo.


Repubblica.it ha parlato di noi:

Etichette: , , , , , , , , , , , ,

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page