Google

 


In questo blog (www.maury.it/blog)

Nel mio sito (www.maury.it)

In tutto il web


venerdì 1 ottobre 2010

Il fantasy Sintel. E la Blender Foundation colpisce ancora.

Sintel
Dopo la premiere del 27 settembre ad Utrecht (al Netherland Film Festival, con due minuti di applausi alla fine), finalmente i ragazzi della Durian Open Movie Project hanno rilasciato ieri on-line l'atteso corto prodotto dalla Blender Foundation per mostrare le potenzialità di prodotti open-source come Blender, Gimp, Inkscape e molti altri.


Questo cortometraggio interamente in computergrafica è il terzo prodotto dalla fondazione.

Dopo le atmosfere surreali di Elephants Dream e dopo quel piccolo capolavoro di elevatissimo livello che è stato Big Buck Bunny, non si è potuto far altro che cambiare completamente genere, entrando nel mondo del fantasy.

Una protagonista femminile, Sintel, una giovane ragazza che ricorda vagamente Lara Croft, ma con un carattere più dolce e sensibile. Villaggi e paesaggi di un altro tempo. E cieli dove volano draghi e draghetti.
Gli ingredienti per rendere il prodotto affascinante c'erano tutti.

Personalmente ho apprezzato molto di più il risultato finale alla seconda visione.
La definizione dei personaggi umani è un po' inferiore a quello che mi aspettavo, ma i draghi e le scenografie sono veramente molto curati. Molto buone anche le animazioni, anche se ogni tanto l'impressione di qualcosina non al posto giusto mi è sembrato di averla.

Veramente notevole la colonna sonora. Adattissima al procedere della trama e anche la canzone dei titoli di coda direi che chiuda in bellezza questo prodotto.

Beh, la pagina del download, con anche risoluzione FullHD e file coi sottotitoli in italiano, la trovate qui: http://www.sintel.org/wp-content/content/download.html

BUONA VISIONE.



Etichette: , , , , , , ,

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page