Google

 


In questo blog (www.maury.it/blog)

Nel mio sito (www.maury.it)

In tutto il web


mercoledì 29 agosto 2007

E se guardassimo la Terra dalla Luna?

Se fossimo sulla Luna, come vedremmo la Terra?

Va detto che la notte lunare offre condizioni ideali per le osservazioni astronomiche: niente turbolenza, niente luce diffusa, possibilità di lunghissime pose fotografiche, perfetta trasparenza a tutte le lunghezze d'onda.
Il disco terrestre apparirebbe 15 volte più esteso di quello lunare e, nelle fasi di completa illuminazione, brillerebbe 80 volte più della Luna piena. Ciò corrisponde a una magnitudine di -17 e a una luminosità pari a 1/8000 di quella solare.
Inoltre, grazie alla rotazione terrestre, si potrebbero vedere panorami sempre nuovi: ora l'Asia, ora l'oceano Pacifico, ora le Americhe e l'Atlantico, il tutto continuamente modificato dagli spostamenti dei grandi sistemi nuvolosi e dall'alternarsi delle stagioni.


La prima immagine della Terra scattata dalla Luna il 23 agosto 1966

Testo ed immagine da "Con la Luna per 28 notti" edito da De Agostini.

Vedi anche: 40 anni fa: un giro attorno alla Luna

Etichette: , , , ,

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page