Google

 


In questo blog (www.maury.it/blog)

Nel mio sito (www.maury.it)

In tutto il web


lunedì 31 luglio 2006

L'indulto, questo perfetto sconosciuto

In questi giorni si sta parlando enormemente della faccenda dell'indulto e di tutte le polemiche che sta scatenando nella politica italiana.

Segnalo qui un articolo che spiega molto chiaramente in cosa consiste e che ha scritto il mio amico Andrea.

Io personalmente sono fortemente contrario. Sono stato sempre favorevole per una giustizia efficiente e per la certezza delle pene. E poi, in piena sincerità, penso che le scelte che si stanno facendo abbiano in gioco molto più interessi personali che non ideali.

L'articolo di Andrea lo trovate qui: http://digilander.libero.it/andrea_sacchini/pensieri_liberi1/pensieri_liberta6.htm#indulto

1 Commenti:

Alle 31 luglio, 2006 18:23 , Anonymous Andrea ha detto...

Ciao maury,

grazie per aver linkato il mio articolo, col quale avrei voluto dire tante altre cose che ho invece tralasciato per non eccedere in prolissità e lunghezza.

Approfitto quindi del tuo spazio per aggiungere un paio di pensieri.

Un'altra delle cose che da più fastidio di tutta questa vicenda è riportatata in questo bellissimo articolo di Massimo Mantellini apparso oggi su Punto Informatico.

In questo articolo viene evidenziato come la stragrande maggioranza dei siti web dei partiti abbiano sostanzialmente (ed accuratamente) evitato tutta la questione, come se niente fosse successo. Nessuno, apparte Paolo Gentiloni, che abbia sentito la necessità di interagire con gli elettori per tentare quantomeno di giustificare la scelta. Niente.

Che tristezza! E che distanza tra noi e loro. Hanno capito perfettamente che la maggioranza di noi non condivide questo provvedimento, ma è come se niente fosse.

E che pena sentire Mastella che dedica questa vittoria (?) a Giovanni Paolo II, dimenticandosi che nel suo intervento in Parlamento il papa si limitò a chiedere "clemenza", niente a che vedere con indulto e amnistia.

Qui nel riminese, dove abito io, circola tra l'altro la notizia che dell'indulto potrebbe beneficiare addirittura uno dei complici della terribile danda della uno bianca, responsabile di una lunga scia di delitti da Bologna a Rimini fino a Pesaro (un povero senegalese in bicicletta, con l'unica colpa di averli incrociati sulla sua strada, fu ammazzato a sangue freddo a poche centinaia di metri da casa mia), andando a riaprire una vecchia ferita mai completamente chiusa qui nella mia terra.

Ciao maury, grazie per lo spazio.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page