Google

 


In questo blog (www.maury.it/blog)

Nel mio sito (www.maury.it)

In tutto il web


venerdì 1 gennaio 2010

Sherlock Holmes al cinema


Ammetto che ero molto scettico per questa uscita cinematografica del famoso detective ideato da Arthur Conan Doyle.
Sono abbastanza un fan, avendo letto tutti i libri e visto gran parte delle produzioni cinematografiche e televisive relative al personaggio. E già dalle prime visioni del trailer mi ero convinto che il film sarebbe stata un'"americanata" tutta azione ed esplosioni, con i caratteristici protagonisti completamente stravolti...

Ed, invece... Mi devo ricredere.
Il film, che oramai ho visto due giorni fa, è stato veramente piacevole e divertente. I personaggi conservano tutti i caratteri tipici, così come li ha inventati Conan Doyle. Nel film è stato solo inserito un bel miscuglio di azione ed umorismo, naturalmente assenti nei personaggi letterari, ma che nella produzione cinematografica del 21° secolo non possono che starci benissimo.

Inutile dire che la riproduzione della Londra Vittoriana, con tanto di cantiere per la costruzione del Tower Bridge, è meravigliosa. La computergrafica di oggi fa veramente miracoli, qualcuno ha ancora qualche dubbio?


Dalle prime scene, viste ormai mesi fa nel trailer, pensavo che il vero fulcro del film fosse Jude Law, l'interprete di John Watson... e, invece, neanche a dirlo, il trailer non rende merito a Robert Downey Jr, interprete del protagonista. Veramente eccezionale. Ogni primo piano su ognuna delle sue espressioni facciali genera ilarità in sala.

Naturalmente Jude Law è una più che ottima spalla, così come fa la sua bella figura anche Rachel McAdams, interprete di Irene Adler, il personaggio che il detective di Baker Street identifica nell'unico racconto in cui compare, "Uno scandalo in Boemia", non come una donna, ma come "la donna". In questo film, per l'occasione, al personaggio è stata data molta più importanza rispetto alle produzioni letterarie.

Molto curiosa, ma azzeccatissima, la colonna sonora di Hans Zimmer. Avreste pensato che delle melodie stile western alla Ennio Morricone si potessero adattare ad un film ambientato nella Londra di fine '800?


Naturalmente, come mio solito, non accennerò a trama o scene del film. Penso sia giusto che ve lo gustiate "da zero", possibilmente al cinema.

Per quel che mi riguarda, veramente un bel film per concludere un anno cinematografico caratterizzato da uscite veramente notevoli (parola di cinefilo, naturalmente ;) ).


Tante altre info sul film:
http://it.wikipedia.org/wiki/Sherlock_Holmes_%28film_2009%29

Etichette: , , , , , , , , , ,

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page